Glossario

Un utile glossario A-Z dei termini utilizzati in ImuPro.

A

  1. Acidi grassi Omega 3:

    Gli acidi grassi Omega 3 sono acidi grassi polinsaturi e sono un nutriente essenziale per la salute dell’organismo. Il corpo ha bisogna degli Omega 3 per numerose e normali attività, come controllare la coagulazione del sangue e costruire le membrane cellulari nel cervello. Dal momento che l’organismo non può produrre gli Omega 3, è necessario introdurli tramite gli alimenti. Gli Omega 3 sono associati a diversi effetti benefici sul benessere come nella prevenzione dell’infarto e dell’ictus.

  2. Anafilassi/Shock anafilattico:

    L’anafilassi è una grave e, potenzialmente mortale, reazione allergica che si può sviluppare rapidamente. E’ conosciuta anche con il nome di shock anafilattico. I sintomi comprendono anche vertigini, perdita di coscienza, respiro affannoso, gonfiore della lingua e degli organi respiratori, pelle che diventa di colore bluastro, infarto e anche morte. Per questo tipo di shock è necessario un intervento immediato e di urgenza.

  3. Analisi/reazione colorimetrica:

    L’analisi colorimetrica è un metodo per determinare la concentrazione di elementi o composti chimici presenti in una soluzione con l’aiuto di reagenti che sviluppano colore. L’intensità del colore è correlata alla concentrazione delle sostanze testate. Questo metodo è molto utilizzato nei laboratori medici.

  4. Anticorpo/ Titolo anticorpale:

    Un anticorpo è una proteina prodotta dal sistema immunitario dell’organismo quando rileva sostanze dannose, chiamate antigeni. Il titolo anticorpale è la misura di quanti anticorpi l’organismo ha prodotto.

  5. Antigene:

    L’antigene è qualsiasi sostanza che induce il sistema immunitario a produrre anticorpi per contrastarla. Un antigene può essere una sostanza dell’ambiente esterno, come sostanze chimiche, batteri, virus, alimenti o pollini. Può formarsi anche all’interno dell’organismo, come le tossine batteriche o le cellule di alcuni tessuti.

C

  1. Carenza di enzimi:

    La carenza di enzimi è dovuta alla difficoltà dell’organismo di produrre completamente o parzialmente enzimi. La carenza di enzimi può portare a disturbi metabolici e a problemi di digestione.

  2. Cellule del sistema immunitario:

    Le cellule del sistema immunitario sono responsabili della reazione cellulare del sistema immunitario. Esistono differenti tipi di cellule del sistema immunitario: le più importanti si trovano nel flusso sanguigno e sono: i linfociti, i granulociti e i monociti. Quando si forma l’immunocomplesso circolante (CIC), vengono attratti principalmente i granulociti che distruggono il CIC tramite il rilascio di radicali ossidrili e proteasi che “sciolgono” il CIC.

D

  1. Diagnostica in vitro:

    La diagnostica in vitro è un metodo di esecuzione di test diagnostici che si eseguono al di fuori di un corpo vivente ovvero in un ambiente artificiale, generalmente in laboratorio. Esempi quotidiani di test in vitro sono analisi del sangue per individuare marcatori o infezioni, o analisi delle urine per individuale la presenza di glucosio. L’espressione in vitro deriva dal latino, e letteralmente significa “all’interno di un vetro”. Il nome rispecchia il fatto che storicamente questi test venivano condotti all’interno di contenitori di vetro, come le provette.

  2. Dieta di provocazione:

    Le fasi di eliminazione e provocazione sono i pilastri dell’ImuPro. Durante la fase di eliminazione, bisogna necessariamente evitare gli alimenti che presentano un elevato livello di IgG. Una volta che i sintomi si riducono drasticamente, si può iniziare la dieta di provocazione; gli alimenti eliminati vengono reintrodotti gradualmente. Questo aiuta a identificare quale alimento è realmente responsabile dei problemi di salute – questi alimenti scatenanti l’allergia alimentare possono dare origine a specifici sintomi o portare ad un aumento di peso da un giorno all’altro.

E

  1. ELISA:

    Il test ELISA (Enzyme-Linked Immunosorbent Assay) utilizza la reazione antigene-anticorpo per individuare le risposte del sistema immunitario dell’organismo (anticorpi), in seguito a infezioni da microbi o a sostanze ritenute estranee. ELISA è un sistema di test diffuso in laboratorio che utilizza un enzima (una proteina che catalizza la reazione biochimica) legato o all’anticorpo o all’antigene per ottenere il segnale colorimetrico.

  2. Eritema:

    L’eritema nodoso (chiamato anche EN) è un tipo di infiammazione cutanea che si manifesta nello strato di grassi della pelle. L’eritema si presenta di colore rossastro, come una dolorosa e fragile protuberanza, e generalmente si manifesta nella parte frontale delle gambe sotto le ginocchia.

F

  1. Fagociti:

    I fagociti sono cellule che proteggono l’organismo mediante fagocitosi di microrganismi dannosi, batteri e cellule morte o danneggiate. Essi sono fondamentali nel combattere le infezioni e nella conseguente immunità.

  2. Fase di eliminazione:

    Durante la fase di eliminazione, si devono eliminare tutti gli alimenti che inducono un elevato livello di anticorpi IgG specifici. Gli alimenti vengono eliminati a rotazione.

  3. Fibromialgia:

    La fibromialgia è un disturbo cronico che causa dolori muscolari e affaticamento. Le persone affette da fibromialgia hanno delle “zone sensibili” sul corpo. Queste zone provocano dolore quando viene esercitata pressione su di esse. Sono frequenti anche altri sintomi come insonnia, rigidità, mal di testa, formicolio o addormentamento delle mani e dei piedi o problemi di confusione mentale o memoria (in alcuni casi chiamati “fibro-fog”). Non è ancora conosciuta la causa della fibromialgia.

H

  1. Histamine

    Histamine is a compound involved in local immune response and many physiological functions. The best known effect is release of histamine during an allergic reaction, causing the typical itching, sneezing, wheezing and swelling or even anaphylactic shock. Histamine also occurs naturally in certain foods. In the event of histamine intolerance, histamine-rich food can cause reactions similar to real allergic reactions and hypotension.

  2. Hypertension

    Hypertension, also referred to as high blood pressure, is a condition in which the arteries have persistently elevated blood pressure. It can lead to damaged organs as well as several illnesses such as renal failure (kidney failure), aneurysm, heart failure, stroke, or heart attack.

  3. Hypotension

    Hypotension is any blood pressure that is below the normal blood pressure expected for an individual in a given environment. Hypotension or low blood pressure is the opposite of hypertension. It is a relative term because blood pressure normally varies greatly with activity, age, medications and underlying medical conditions.

I

  1. IgE – allergia alimentare:

    Un’allergia alimentare mediata da IgE è la classica allergia alimentare di tipo I: il sistema immunitario produce specifici anticorpi IgE che danno origine a un’immediata reazione allergica. Quando entra in contatto con l’allergene, l’IgE causa un rilascio abbondante di istamine. I sintomi variano da forti rigonfiamenti a shock anafilattico.

  2. IgE

    L’immunoglobulina E, è una classe di anticorpi che ha un ruolo fondamentale nelle reazioni allergiche immediate.

  3. IgG Allergia alimentare:

    L’allergia alimentare mediata da IgG, chiamata anche allergia alimentare di tipo III o allergia alimentare ritardata, si manifesta quando il sistema immunitario produce specifici anticorpi IgG che possono dare origine a processi infiammatori. I sintomi che si manifestano in ritardo, fino a tre giorni dopo l’assunzione degli alimenti, rendono quasi impossibile identificare l’alimento scatenante l’allergia alimentare senza un test adeguato.

  4. IgG:

    L’immunoglobulina G è il principale anticorpo che si trova nell’organismo. E’ parte del sistema immunitario adattativo (vedi glossario). Quando l’anticorpo IgG riconosce un antigene, forma un “Immuno Complesso Circolante” (CIC) e attrae i fagociti per distruggerlo. L’IgG si divide in 4 sottoclassi: IgG1, IgG2, IgG3 e IgG4 (vedi glossario). Quando l’IgG si lega al suo antigene, la forma dell’IgG cambia e può essere riconosciuta dai recettori per le IgG. (vedi glossario).

  5. IgG4:

    L’IgG4 è una particolare sottoclasse delle IgG. Rispetto a tutte le altre sottoclassi di IgG, l’IgG4 non ha proprietà infiammatorie ed è implicata nell’allergia alimentare di tipo I. L’IgG4 è “l’antidoto” dell’IgE, evitando che l’IgE si leghi all’allergene. Così, l’IgG 4 evita la reazione allergica. L’IgG4 non è coinvolta nelle allergie alimentari ritardate. L’IgG non attiva il sistema complemento e non attrae i fagociti.

  6. Immunocomplesso:

    L’immunocomplesso è una combinazione di un antigene e un anticorpo.

  7. Immunoglobuline:

    Le immunoglobuline, conosciute anche come anticorpi, sono le proteine prodotte dalle plasmacellule. Le immunoglobuline (IgG, IgA, IgM e IgE) hanno un ruolo fondamentale nel sistema immunitario dell’organismo. Esse contrastano le sostanze esterne, come batteri, e supportano il sistema immunitario nella loro distruzione.

  8. Inibitore TNF:

    L’inibitore o blocco TNF è un farmaco che sopprime la risposta al fattore di necrosi del tumore (TNF), che è parte della risposta infiammatoria. Il TNF è coinvolto in diversi problemi clinici associati a malattie autoimmuni o immuno-mediate come l’artrite reumatoide, colon irritabile, o psoriasi. Per questo motivo l’inibitore TNF può essere usato in diversi trattamenti.

  9. Insulino -esistenza:

    L’insulina è un fondamentale ormone che svolge diverse funzioni all’interno dell’organismo. L’insulino resistenza è la condizione dell’organismo in cui viene prodotta l’insulina ma questa non viene effettivamente usata. Quando le persone sono affette da insulino-resistenza, il glucosio rimane nel circolo sanguigno invece di essere assorbito dalle cellule dando origine al diabete di tipo II o al pre-diabete. L’insulino resistenza può dare origine a diversi disturbi di salute anche gravi.

  10. Ipertensione:

    L’ipertensione, che si riferisce all’elevato livello di pressione sanguigna, è una condizione nella quale le arterie hanno persistentemente un elevato livello di pressione sanguigna. Essa può danneggiare organi così come portare a disturbi gravi come disfunzione renale, aneurisma, scompenso cardiaco, ictus o infarto.

  11. Ipotensione:

    L’ipotensione è la condizione in cui la pressione sanguigna è al di sotto della norma in una determinata situazione. L’ipotensione o pressione sanguigna bassa è l’opposto dell’ipertensione. E’ un valore relativo dal momento che la pressione sanguigna normalmente varia in seguito ad attività fisica, età, dopo l’uso di medicine o seguente a particolari terapie mediche.

  12. Istamina:

    L’istamina è un composto coinvolto nella risposta immunitaria locale e in diverse funzioni fisiologiche. L’effetto più conosciuto è il rilascio delle istamine durante una reazione allergica che causa il tipico prurito, starnuti, asma, gonfiore e in alcuni casi anche lo shock anafilattico. L’istamina è presente naturalmente in determinati alimenti. Nel caso di intolleranza all’istamina, il consumo degli alimenti con un alto livello di istamina può dare origine a sintomi simili a quelli allergici e a ipotensione.

M

  1. Mediatori dell’infiammazione:

    I mediatori dell’infiammazione sono sostanze rilasciate dal sistema immunitario durante un’infiammazione. Esse forniscono un meccanismo alle cellule del sistema immunitario per poter “comunicare” fra di loro per coordinarsi durante una reazione.

  2. Membrana mucosa:

    La membrana della mucosa è un sottile strato di epitelio che copre alcune parti interne del corpo umano e produce muco per prevenire il disseccamento. Esso compone il rivestimento di diverse parti dell’organismo che comunicano con l’ambiente esterno, come alcuni tratti dell’apparato respiratorio e alimentare, genitale, come ad esempio la bocca, le narici, la vagina e l’uretra.

  3. Micosi:

    La micosi è una condizione infiammatoria causata da un fungo che invade i tessuti causando infezioni superficiali, sub cutanee o sistemiche. Le micosi sono comuni e la varietà delle condizioni ambientali e psicologiche può contribuire allo sviluppo dei disturbi legati ai funghi.

  4. Morbo di Crohn:

    Il morbo di Crohn appartiene al gruppo delle condizioni conosciute come Sindrome del Colon Irritabile (IBS). E’ una condizione infiammatoria cronica del tratto intestinale e può dare origine a disturbi addominali, diarrea, affaticamento, perdita di peso e malnutrizione. Generalmente il morbo di Crohn si manifesta tra l’intestino tenue e l’inizio dell’intestino crasso. In ogni caso, i disturbi possono manifestarsi in qualsiasi parte dell’apparato intestinale, dalla bocca all’ano.

P

  1. Prick test:

    Il prick test cutaneo, conosciuto anche come test della puntura o scratch test, controlla immediatamente la reazione allergica a oltre 40 diverse sostanze. Questo test è generalmente usata per identificare le allergie al polline, alla muffa, peli di animali domestici, acari della polvere e diversi alimenti. Il prick test viene usato per confermare il test per le IgE.

  2. Proteine complemento:

    Il sistema complemento (vedi glossario) è costituito da oltre 30 proteine che lavorano assieme per assistere, o “completare”, l’azione degli anticorpi nel distruggere gli antigeni. Le proteine complemento, che causano la dilatazione e la permeabilità dei vasi sanguigni, contribuiscono al rossore, calore, gonfiore, e perdita delle funzioni che caratterizzano la risposta infiammatoria.

  3. Psoriasi:

    La psoriasi è un comune cronico disturbo della pelle incurabile ma trattabile. La placca psoriasica è la forma più comune e si manifesta tramite ampie macchie di colore rosso intenso a livello cutaneo coperte da una crosta argentea che dà prurito e può esplodere. Le aree affette da psoriasi generalmente si trovano sunelle braccia, sulle gambe, tronco, cuoio capelluto, ma possono presentarsi in qualsiasi parte della pelle. Le aree più comuni sono i gomiti, le ginocchia e la parte bassa della schiena.

R

  1. Reazione del sistema immunitario:

    La reazione del sistema immunitario è una reazione di difesa dell’organismo che riconosce sostanze estranee (un antigene: come virus, funghi, batteri o organi trapiantati) e produce anticorpi specifici contro l’antigene.

  2. Recettori dell’IgG:

    I recettori dell’IgG si trovano sulla superficie delle cellule del sistema immunitario e riconoscono se l’IgG è legata a un antigene. Quando un complesso antigene-IgG si lega con i recettori dell’IgG, si innescano tutti i processi a cascata del sistema immunitario all’interno della cellula del sistema immunitario.

  3. Rinite:

    La rinite allergica è un’infiammazione della parte interna del naso causato da un allergene, come ad esempio il polline, la polvere, la muffa o peli di animali.

  4. Rotazione di 4 giorni:

    Con ImuPrO, tutti gli alimenti vietati possono essere usati per creare una dieta individuale basata sulla rotazione di 4 giorni. Se si mangiano determinati alimenti il primo giorno, poi bisogna evitare di mangiarli per i successivi tre giorni. Questo aiuta il corpo a guarire dall’allergia alimentare in atto IgG-mediata e riduce anche la possibilità dello sviluppo di nuove allergie. Bisogna anche assicurarsi che l’organismo riceva il giusto dosaggio di vitamine e minerali tramite una dieta varia. Solamente al quinto giorno l’alimento o il gruppo di alimenti possono essere consumati ancora.

S

  1. Sangue lipemico/Lipemia:

    Il sangue lipemico contiene quantità elevate di lipidi chiamati trigliceridi. Se sono presenti in eccesso danno origine a un siero bianco lattiginoso. Essi sono normalmente presenti nel sangue dopo aver mangiato. La principale causa della lipemia preanalitica è il prelievo del sangue troppo vicino al pasto.

  2. Sindrome da malassorbimento

    Nell’intestino tenue avviene la maggior parte della digestione degli alimenti ingeriti. In caso di sindrome da malassorbimento, l’intestino tenue non riesce ad assorbire i nutrienti degli alimenti. Le cause della sindrome da malassorbimento sono la celiachia, intolleranza al lattosio, aspetti genetici e alcuni farmaci. I sintomi possono essere vari. I più comuni sono diarrea cronica, feci non formate, perdita di peso, meteorismo.

  3. Sindrome del colon Irritabile (IBS):

    La sindrome del colon Irritabile (IBS) è un disturbo gastrointestinale cronico di cui non si conoscono ancore le cause. I sintomi principali sono crampi o dolori addominali, gonfiore, meteorismo, e alterazione della corretta funzionalità del colon.

  4. Sindrome metabolica:

    La sindrome metabolica è un insieme di condizioni (aumento della pressione sanguigna, alto livello di zuccheri nel sangue, eccesso di grasso sul girovita, livelli di colesterolo fuori norma) che si verificano assieme. E’ una grave condizione di salute che può dare origine a problemi cardiovascolari, diabete, ictus, disturbi legati all’accumulo di grasso sulle pareti delle arterie. Le cause della sindrome metabolica includono anche eccesso di peso e obesità, scarsa attività fisica e fattori genetici.

  5. Sintomi sistemici:

    Sistemico significa che i sintomi riguardano l’intero corpo o organismo. I disturbi sistemici come il diabete possono danneggiare tutto l’organismo.

  6. Sistema complemento:

    Il sistema complemento è un insieme complesso di oltre 30 proteine circolanti nel sangue che lavorano assieme per sviluppare e controllare le risposte immunitarie e infiammatorie. Aiuta a combattere le infezioni distruggendo gli elementi patogeni esterni come i batteri, i virus o altri antigeni. L’attivazione del sistema complemento è obbligatoria durante una risposta immune infiammatoria.

  7. Sistema immunitario adattativo:

    Il sistema immunitario adattativo (conosciuto anche come sistema immunitario acquisito o specifico) utilizza specifiche cellule immunitarie e specifici anticorpi per contrastare aggressori esterni. Contribuisce anche alla memoria del sistema immunitario. Come si evince dal nome, il sistema immunitario adattativo si evolve durante il periodo di vita.

  8. Sistema immunitario innato:

    Il sistema immunitario innato, conosciuto anche come sistema immunitario non specifico, è la “prima linea di difesa”. Il sistema immunitario innato fornisce una difesa immediata contro le infezioni. Fra le altre funzioni che avvengono all’interno del sistema immunitario, le cellule fagocitarie, quali i neutrofili o granulociti, identificano ed eliminano gli agenti patogeni che possono causare infezioni.

  9. Sistema immunitario:

    Il sistema immunitario umano è costituito principalmente dal sistema immunitario innato (vedi glossario) e dal sistema immunitario adattativo (vedi glossario) che agiscono assieme per combattere gli agenti esterni.

T

  1. Tachicardia:

    La tachicardia è una anormale accelerazione dei battiti cardiaci – generalmente sopra i 100 battiti al minuto. La soglia dei battiti cardiaci (pulsazione) generalmente è collegata all’età della persona. La tachicardia può essere pericolosa, perché aumenta l’attività del cuore.

Link Correlati

Questo sito utilizza i cookie per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accetta il nostro utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close